Rischio ‘ingorgo’ alla Camera per la proposta di legge sul Libro e la Lettura. L’esame della pdl a prima firma Piccoli Nardelli (Pd) da parte dell’Aula di Montecitorio è stato calendarizzato per il mese di maggio e per quella data la Commissione Cultura dovrà aver concluso l’esame e soprattutto e il fitto calendario di audizioni approvato nell’Ufficio di presidenza della settimana scorsa. Occorre quindi fare presto anche perché, tra maggio e giugno, sono state calendarizzate per l’assemblea di Montecitorio altre quattro provvedimenti assegnati alla VII Commissione.

A quanto apprende AgCult, l’ordine delle audizioni programmato (manca però ancora la data d’inizio, dovrebbe essere ai primi di aprile) prevede di lasciare le associazioni di editori e librai alla fine, con l’obiettivo di arrivare a quel momento già con un testo unificato che dovrà redigere, insieme alla relatrice Alessandra Carbonaro (M5S), un comitato ristretto ancora da individuare. Nel frattempo, nella seduta del 28 marzo della Commissione sono state presentate ai commissari dalla Carbonaro altre due proposte che saranno abbinate a quella della Piccoli Nardelli, a quella di Daniele Belotti (Lega) e a quella di Federico Mollicone (FdI): si tratta di una pdl di Forza Italia, a prima firma Luigi Casciello, e di un’altra proposta di Fratelli d’Italia, questa volta a prima firma di Paola Frassinetti

 

Articoli correlati