Appena scomparsa all’età di 90 anni, Agnès Varda è stata la prima donna nella storia mondiale del cinema a ricevere l’Oscar alla carriera. Una leggenda della Nouvelle Vague francese, in occasione del suo ultimo film Visages, Villages, in onda su Sky Arte (canale 120, 400 di Sky) domani sabato 30 marzo alle 22.00, ha lavorato per la prima volta in tandem con il trentenne JR. Conosciuto per i suoi ritratti di persone comuni, che diventano gigantografie.

Su Agnès Varda, Variety ha scritto “ha 88 anni, e fa film come se ne avesse 28”. La sua energia e la sua capacità di continuare a guardarsi intorno come vedesse il mondo per la prima volta, e a cogliere i dettagli minori, sono stati il motore di tutta la sua carriera.

Agnès Varda e JR si sono conosciuti nel 2015 e si sono subito riconosciuti, decidendo di lavorare insieme e di girare un film. Uniti dalla stessa sensibilità per le immagini e per i luoghi e dalla curiosità sulle possibilità di mettere insieme questi due elementi hanno attraversato la Francia trasformando piccoli villaggi in vere proprie gallerie fotografiche en plein-air. Visages, Villages è uno di quei capolavori fatti di tenerezza e amicizia. Nominato agli Oscar come miglior documentario, ha vinto i premi della critica del San Francisco e del New York Film Critics Circle, della Los Angeles Critics Association, oltre che il prestigioso Oeil d’or a Cannes.
 
Agnès Varda e JR fanno tappa nei piccoli centri e nei luoghi fuori dallo sguardo del turismo di massa, riscoprendo gli stili di vita, la semplicità e l’identità di un paese che raccontano attraverso lo sguardo delle loro due generazioni. Visages, Villages è un film on the road, un ritratto fotografico e visionario della Francia profonda attraverso i suoi volti e villaggi. Dalle lunghissime spiagge della Normandia ancora segnate dai bunker della seconda guerra mondiale, fino alle sterminate campagne del Sud.

 

Articoli correlati