Dopo l’ingresso a novembre 2017 in Galileo Global Education Italia, guidato dal CEO Roberto Riccio, il principale gruppo italiano nella private education in ambito moda, arte, design e media con oltre 8.000 studenti, NABA, Nuova Accademia di Belle Arti, continua il suo percorso di crescita con l’inaugurazione di una nuova sede. Ha aperto il 2 aprile, infatti, in via Ostiense a Roma, nel vivace quartiere di Garbatella, il nuovo campus che occuperà un’area di circa 3.700 mq all’interno di due edifici storici di inizio Novecento, ristrutturati in modo da rispettarne la struttura architettonica, ma allestiti con un approccio innovativo per far vivere a studenti e docenti un’esperienza formativa unica e stimolante.

La nuova scuola, con Donato Medici come Managing Director e Guido Tattoni, Direttore della formazione sia della sede di Milano sia di quella di Roma avrà un’ampia e articolata proposta formativa che riguarderà inizialmente i percorsi triennali con avvio ad ottobre: Triennio in Fashion Design, Course Leader Colomba Leddi, Triennio in Media Design e Arti Multimediali, Course Leader Vincenzo Cuccia, Triennio in Arti Visive, Direttore del dipartimento Marco Scotini e Course Leader Andris Brinkmanis, Triennio in Graphic Design e Art Direction, Course Leader Patrizia Moschella.

L’offerta accademica si completa con i corsi estivi, della durata di due settimane che si svolgeranno in tre differenti sessioni dal 24 giugno al 23 luglio nelle quattro aree didattiche, arricchendosi man mano per garantire un panorama sempre più ampio di proposte multidisciplinari. I due campus a Roma e a Milano, capitali internazionali della cultura, della moda, dell’arte e del design saranno, infatti, contraddistinti dallo stesso approccio, proponendosi non solo come luoghi di formazione, in cui le tradizionali discipline visive si combineranno con le nuove tecnologie digitali, ma anche di produzione grazie ad ambiziosi progetti con aziende e istituzioni italiane ed estere che daranno la possibilità agli studenti di lavorare su proposte concrete, potenziando l’efficacia della loro esperienza di apprendimento e ottimizzando lo sviluppo delle loro competenze per affrontare una brillante carriera professionale.

Proprio in quest’ottica il campus sarà fornito di tutti gli strumenti che consentiranno agli studenti di esprimere al meglio la propria creatività, ospitando alcuni laboratori specialistici, attrezzati con apparecchiature moderne dove gli alunni potranno realizzare i propri progetti e affinare le proprie tecniche: il laboratorio di Fashion e Textile, con macchine da cucire industriali, presse, ferri da stiro, manichini e busti sartoriali; il laboratorio di Arti Visive con tutto l’occorrente per stampa e incisione; il laboratorio di Illuminotecnica e quello di Grafica, con le migliori infrastrutture IT e i più innovativi equipaggiamenti high-tech per la sperimentazione artistica.

A disposizione degli studenti anche un’ampia biblioteca con 32 postazioni studio e diversi spazi a loro riservati, come l’aula studio e varie aule ristoro. La ricchezza qualitativa della faculty e dei visiting professor animerà la nuova scuola, rappresentando da sempre il fiore all’occhiello di NABA. Educatori di grande competenza e professionisti di talento, attivi nel campo dell’arte e del design, in grado di portare una prospettiva attuale e realistica nelle lezioni e nei numerosi progetti di gruppo attraverso cui ispirare gli studenti a imparare, sperimentare e crescere ogni giorno per affacciarsi al mondo professionale con gli strumenti adeguati.

Per conoscere personalmente i docenti e tutti i corsi disponibili la nuova sede sarà aperta al pubblico il 6 aprile dalle ore 10 alle ore 15 con un Open Day inaugurale durante il quale sarà possibile visitare il campus e scoprire tutti i dipartimenti dell’Accademia per soddisfare le curiosità e trovare risposta a eventuali dubbi, grazie anche alla possibilità di partecipare a incontri formativi personalizzati (per registrarsi e consultare il programma completo: https://www.naba.it/it/open-day).

“Per NABA si celebra una data importante: l’apertura ufficiale della nuova sede a Roma, una città complementare a Milano sotto tanti punti di vista e insieme epicentro della cultura italiana. Un ambizioso progetto che vuole coinvolgere la città e i suoi protagonisti del mondo della moda e del progetto, proseguendo il dialogo già avviato con la premiazione dei nostri studenti durante l’Open Call “Vesti il Parco archeologico del Colosseo” promossa da Altaroma e il Parco stesso lo scorso giugno, e la prestigiosa collaborazione con il MAXXI che ha dato vita a una giornata dedicata all’arte performativa all’interno della bellissima mostra La Strada a cui hanno partecipato alcuni nostri docenti e studenti del Biennio Specialistico in Arti Visive e Studi Curatoriali. Due iniziative di rilievo che rappresentano solo l’inizio della creazione di quel tessuto connettivo in grado di contribuire al processo di evoluzione della città in stretta collaborazione con le più importanti istituzioni del territorio” afferma Donato Medici, Managing Director di NABA.

Al taglio del nastro della nuova sede NABA erano presenti il vicepresidente della Regione Lazio con delega alla Formazione Massimiliano Smeriglio e il presidente del Municipio Roma VIII Amedeo Ciaccheri. “Ci troviamo in un luogo strategico della città, sulla riva sinistra del Tevere dove si sta sviluppando un distretto della conoscenza, della formazione e del tempo libero. Qui ci sono tutte le condizioni per ospitare il Campus NABA a cui diamo il benvenuto”, dichiara Smeriglio. “Per noi la dimensione pubblica è definita da quello che uno fa, dalla responsabilità sociale di impresa e da come un soggetto si propone alla comunità che lo accoglie. In questo caso assistiamo alla nascita di un polo di eccellenza che si integra con l’identità del luogo e con la sua storia operaia dialogando in maniera costruttiva con il sistema produttivo”.

“Sono molto contento che sia arrivata NABA nel nostro territorio. Una realtà che, insieme agli altri soggetti che si occupano di formazione come l’Università Roma 3, può offrire un grande contributo alla visione della nostra città in termini di trasformazione e sfida per il futuro”, dichiara Ciaccheri. “Enti, soggetti pubblici e privati, associazioni grandi e piccole stanno decidendo di investire in questo territorio che vive da oltre venti anni cambiamenti importanti. Ecco perché mi piacerebbe proporvi per il centenario di Garbatella che ricorrerà il prossimo anno una collaborazione per continuare il percorso di trasformazione tenendo conto dell’identità della nostra comunità”.

NABA

NABA, Nuova Accademia di Belle Arti, è un’Accademia di formazione all’arte e al design: è la più grande Accademia privata italiana e la prima ad aver conseguito, nel 1980, il riconoscimento ufficiale del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR). Offre corsi di primo e secondo livello nei campi design, fashion design, grafica e comunicazione, arti multimediali, scenografia e arti visive, per i quali rilascia diplomi accademici equipollenti ai diplomi di laurea universitari. A Roma saranno attivi i trienni in Fashion Design, Media Design e Arti Multimediali, Arti Visive, Graphic Design e Art Direction.

Nata per iniziativa privata a Milano nel 1980 per volontà di Ausonio Zappa, Guido Ballo e Gianni Colombo, ha avuto da sempre l’obiettivo di contestare la rigidità della tradizione accademica e di introdurre visioni e linguaggi più vicini alle pratiche artistiche contemporanee e al sistema dell’arte e delle professioni creative. NABA è stata inserita da Domus Magazine tra le 100 migliori scuole di Design e Architettura in Europa, da Frame tra le 30 migliori scuole postgraduate di Design e Fashion al mondo e da BoF – Business of Fashion nel Global Fashion School Ranking. www.naba.it

 

Articoli correlati