Il Bonus Cultura è una misura positiva che va riconfermata e possibilmente incrementata economicamente. Ha però bisogno di alcuni correttivi. Ad esempio, almeno per due anni, ne andrebbe limitata la spendibilità ai soli punti vendita fisici. Lo ha detto Davide Rossi, consigliere di Asseprim, in rappresentanza del coordinamento Impresa Cultura Italia-Confcommercio, nel corso di un'audizione in...

Per visualizzare l'articolo integrale bisogna essere abbonati.

Per sottoscrivere un abbonamento contatta gli uffici commerciali all'indirizzo marketing@agcult.it.

Se invece vuoi ricevere settimanalmente una selezione delle notizie pubblicate da AgCult registrati alla Newsletter settimanale gratuita.
 

Articoli correlati