ph. B.Angeli

Il Parco archeologico del Colosseo ha presentato la rosa Augusta Palatina, un originale ibrido che racchiude il patrimonio genetico di alcune delle rose più antiche giunte sino a noi, già raffigurate negli affreschi di epoca romana. L’Augusta Palatina è adesso regina tra le rose del viridarium, quell’angolo degli Horti Farnesiani sul colle Palatino che nel 1917, Giacomo Boni, allora direttore...

Per visualizzare l'articolo integrale bisogna essere abbonati.

Per sottoscrivere un abbonamento contatta gli uffici commerciali all'indirizzo marketing@agcult.it.

Se invece vuoi ricevere settimanalmente una selezione delle notizie pubblicate da AgCult registrati alla Newsletter settimanale gratuita.
 

Articoli correlati