Scade l’1 luglio 2019 la procedura per l’affidamento dei lavori di adeguamento, recupero funzionale e restauro dell'ex caserma Cantore già Monastero di S. Agostino da destinare a nuova sede dell'Archivio di Stato di Piacenza. La procedura è stata indetta da Invitalia in qualità di centrale di committenza per l’aggiudicazione dell’appalto per conto del Segretariato Regionale dei Beni e delle Attività culturali dell’Emilia Romagna.

L’importo dell’appalto è di 446.543,38 euro, i termini per l’esecuzione delle prestazioni oggetto dell’appalto sono quantificati in complessivi 180 giorni naturali e consecutivi.

L’appalto ha per oggetto l’affidamento del servizio di progettazione definitiva per l’intero intervento e, limitatamente al primo lotto, anche dei servizi di progettazione esecutiva, coordinamento in fase di progettazione ed esecuzione, direzione operativa, ispettore di cantiere e contabilità sulla base del documento di indirizzo alla progettazione. Lo scopo dell’intervento è quello di completare il recupero della porzione dell’ex Monastero di Sant’Agostino poi caserma Cantore, destinato a divenire l’unica sede dell’Archivio di Stato che in questo momento occupa una parte di Palazzo Farnese.

 

Articoli correlati