Il ministro per i Beni e le attività culturali, Alberto Bonisoli, ha firmato l’atto di indirizzo, a tutela dei volontari e in armonia con le disposizioni normative vigenti, riguardante la regolamentazione delle attività delle associazioni di volontariato che operano con gli istituti del Mibac.

In particolare nell’atto di indirizzo si specifica quanto segue: l’individuazione degli enti del Terzo settore con cui attivare convenzioni deve rispettare i principi di trasparenza, imparzialità, partecipazione e parità di trattamento, le convenzioni devono essere sottoscritte in conformità alle disposizioni contenute nel Codice del Terzo settore, l’attività di volontariato non può essere retribuita in alcun modo nemmeno dal beneficiario, l’eventuale rimborso spese è disciplinato dal Codice del terzo settore e l’entità del rimborso non può essere ancorata a parametri temporali collegati alla prestazione svolta ed erogata dalla singola Associazioni.

Infine, in tempi brevi, le direzioni generali del Mibac, con il coordinamento del Segretariato Generale e gli uffici di diretta collaborazione del Ministro, provvederanno a predisporre uno schema di bando destinato a regolamentare nel dettaglio le convenzioni tra le associazioni di volontariato, riguardo i servizi strumentali destinati alla fruizione e alla valorizzazione di beni culturali, e gli Istituti del ministero. Saranno sottoposti a verifica tutti i bandi pendenti relativi alla selezione di associazioni di volontariato, con contestuale revoca, qualora non rispondenti all’atto di indirizzo.​

 

Articoli correlati