"Bizzarro che sia proprio l'ex presidente del Consiglio superiore dei beni culturali nominato da Franceschini, e vero ideatore della sciagurata riforma dei beni culturali che porta il suo nome, a ergersi a giudice del primo anno da ministro di Bonisoli, bocciandolo come figura inadeguata e dall'azione sostanzialmente inefficace ed attendista". Lo affermano le senatrici e i senatori del Movimento...

Per visualizzare l'articolo integrale bisogna essere abbonati.

Per sottoscrivere un abbonamento contatta gli uffici commerciali all'indirizzo marketing@agcult.it.

Se invece vuoi ricevere settimanalmente una selezione delle notizie pubblicate da AgCult registrati alla Newsletter settimanale gratuita.
 

Articoli correlati