"Siamo qui per premiare Ennio Morricone, penso che abbia ricevuto già parecchi premi ma ragionandoci un attimo penso non siano mai abbastanza. Stiamo parlado di una persona che con la sua opera, la sua storia e la sua arte ha costruito qualcosa di cui beneficiamo tutti". Lo ha detto il ministro per i Beni culturali Alberto Bonisoli, al Colosseo consegnando a Ennio Morricone il premio Presidio Culturale Italiano, organizzato da Cultura Italiae, associazione presieduta da Angelo Argento. Secondo il Titolare del Collegio Romano, Morricone "è andato al di là dell'espressione artistica semplice, come se avesse aggiunto un tassello, un mattone al nostro patrimonio culturale. Questa - secondo Bonisoli - è la ragione per cui oggi celebriamo quello che è uno dei massimi contributi che abbiamo avuto negli anni alla crescita del nostro patrimonio". "È un premio che accetto volentieri, sono molto emozionato", ha commentato Ennio Morricone.

Si tratta di "uno dei nomi più noti tra gli artisi italiani e nel mondo. Sono molto contento - sottolinea il ministro per i Beni culturali - di avere la possibilità di dirgli ancora una volta grazie per quello che ha fatto per il nostro paese". 

Bonisoli commenta infine la notizia dell'Oscar alla carriera a Lina Wertmüller: "E' una bellissima notizia, un segnale concreto di come al di là dell'oceano quella che è di fatto la giuria più esclusiva e presigiosa di premi cinematografici si è ricordata di Lina Wertmüller. Sono molto contento per questo riconoscimento ancora una volta alla cultura italiana". 

 

Articoli correlati