Si terrà il 24 settembre 2019 a Bruxelles la conferenza finale del progetto “Heritage Houses for Europe” che mira a mappare l’impatto socio-economico delle dimore storiche di proprietà familiare in Europa e valutarne il valore aggiunto. A settembre l’European Historic Houses Association presenterà lo studio evidenziando i risultati chiave e le raccomandazioni e promuovendo una rete tra i diversi attori coinvolti, dai proprietari delle dimore storiche alle industrie culturali e creative, dalle comunità locali ai responsabili politici e agli accademici.

GLI STEP DEL PROGETTO

Il progetto prende il via a novembre 2018 con il primo workshop. L’evento è stato il primo passo di un percorso finalizzato alla ricerca e alla promozione del valore aggiunto delle dimore storiche di proprietà familiare, dal punto di vista culturale, economico e sociale. A gennaio 2019 è stato lanciato un sondaggio rivolto ai proprietari delle dimore storiche per individuare nuovi modelli di gestione sostenibile. Il sondaggio ha registrato un’ampia partecipazione: 1.517 proprietari da tutta Europa. In aprile, infine, si è tenuto il secondo workshop del progetto per raccogliere feedback e condividere informazioni con le parti interessate.

LO STUDIO

L’obiettivo dello studio è sensibilizzare l’opinione pubblica sul valore delle dimore storiche di proprietà familiare per i cittadini europei e per la società. Si tratta di un settore dinamico che offre posti di lavoro e una gestione intelligente, sostenibile e inclusiva. Secondo l’European Historic Houses Association, tuttavia, le dimore storiche “sono la ‘faccia nascosta’ del patrimonio culturale”: un settore “privo di dati completi e sistemici”. Lo studio vuole dimostrare il contributo delle dimore storiche di proprietà familiare all’economia, alla cultura, al turismo e all’ambiente in Europa; mappare i meccanismi di finanziamento UE esistenti; evidenziare modelli di business innovativi; dare raccomandazioni politiche nei confronti delle istituzioni europee

LA CONFERENZA A BRUXELLES

Alla conferenza del 24 settembre a Bruxelles parteciperanno anche Tibor Navracsic, commissario europeo per l’Istruzione, la Cultura, i Giovani e lo Sport, e Luca Jahier, presidente del Comitato economico e sociale europeo, Da confermare la presenza di Antonio Tajani, presidente uscente del Parlamento europeo. Previsti, tra gli altri, gli interventi di Erminia Sciacchitano, della Commissione europea, e di Silvia Costa, europarlamentare uscente del Pd.

 

Articoli correlati