“Le imprese che operano nella tutela e fruizione dei beni culturali – ha affermato Giovanna Barni, presidente di CulTurMedia - hanno un ruolo fondamentale nella messa a valore dei luoghi di cultura: dalla ricerca svolta in occasione della II Conferenza Nazionale dell’impresa culturale emerge come la diffusione delle imprese e distribuzione del livello dei servizi alla fruizione dei beni culturali tendono assolutamente a corrispondere evidenziando il reciproco contributo tra patrimonio valorizzato e crescita imprenditoriale.

“In questo scenario il ruolo delle imprese cooperative che operano nel settore è particolarmente significativo: da un lato svolgono un ruolo pioneristico di apertura al mercato (la mappa mostra la forte presenza nelle aree interne e fragili del Paese), dall’altro contribuiscono con un numero di addetti elevato, proprio delle imprese ad alto contenuto di lavoro, all’affermarsi e consolidarsi dei luoghi di cultura più importanti per capacità attrattiva e qualità dei servizi”.

 

Articoli correlati