Nuovo incontro tra il ministro dei Beni culturali Alberto Bonisoli e i rappresentanti dei lavoratori del Mibac. Al Collegio romano una lunga riunione pomeridiana ha fatto il punto sulla riforma del ministero e ha visto i sindacati esprimere contrarietà in particolare rispetto a quello che giudicano uno sbilanciamento a favore delle strutture centrali rispetto a quelle periferiche e al declassamento di quattro musei autonomi dei 22 attuali. 

Ma al Mibac non si è parlato solo di riforma. Il personale e soprattutto il piano assunzionale fortemente voluto dal ministro, e che dovrebbe finalmente vedere la luce, hanno occupato una parte importante dell’incontro. Il Ministro - riferiscono fonti sindacali ad AgCult - avrebbe confermato che entro il prossimo fine luglio partiranno i bandi per 1302 assunzioni, come già annunciato. Entro ottobre invece i concorsi per Dirigenti (4 archeologi, 5 architetti, 9 amministrativi, 4 bibliotecari e 8 archivisti).

Il Ministro avrebbe anche annunciato che, a seguito dell'approvazione definitiva in Senato del DDL Concretezza, il MiBAC potrà assumere nei prossimi anni ulteriori 4000 unità di personale. E' inoltre in previsione una norma nella prossima Legge di Bilancio per aumentare la dotazione organica dei Dirigenti di ulteriori 30 unità.

 

Articoli correlati