“Quello che vogliamo fare è avere una rete di musei che abbiano un senso, perché questa è stata una delle debolezze delle passate scelte organizzative. Quindi il Museo nazionale Etrusco di Villa Giulia andrà insieme a Cerveteri per creare una rete tutta focalizzata sul mondo etrusco. Che sia a Roma o a Cerveteri è un dettaglio che non deve interessare, l’importante è che vi sia un filo narrativo tra un luogo e l’altro. Oggi quando si vanno a vedere i Poli c’è un po’ di tutto e si perde quello che vorrei fosse più forte”. Lo ha detto il ministro per i Beni culturali, Alberto Bonisoli, parlando con i cronisti della riforma del Mibac, a margine della presentazione al Vittoriano della mostra "Lessico italiano. Volti e storie del nostro paese".

Alla domanda se il Parco dell’Appia Antica possa diventare un Parco archeologico da unire in futuro con quello del Colosseo, Bonisoli ha risposto: “Non ci abbiamo ancora pensato, mi sembra una buona idea ma è ancora tutto da discutere. Al momento vogliamo riportare tutta una serie di aree archeologiche sotto la Sovrintendenza perché pensiamo stiano meglio sotto il suo controllo diretto. Se in questo momento sono nei Poli le trasferiremo sotto la Sovrintendenza”. 

 

Articoli correlati