Le case editrici potranno realizzare campagne promozionali per un mese all’anno “con l’esclusione del mese di dicembre” con uno sconto sul prezzo di vendita dei propri libri maggiore del limite del 5 per cento, ma comunque non superiore al 20 per cento. Lo stabilisce un emendamento della relatrice alla legge sulla promozione della lettura, Alessandra Carbonaro (M5S). La proposta emendativa...

Per visualizzare l'articolo integrale bisogna essere abbonati.

Per sottoscrivere un abbonamento contatta gli uffici commerciali all'indirizzo marketing@agcult.it.

Se invece vuoi ricevere settimanalmente una selezione delle notizie pubblicate da AgCult registrati alla Newsletter settimanale gratuita.
 

Articoli correlati