La Commissione europea ha lanciato un bando da un milione di euro per proteggere i cimiteri ebraici d’Europa. Il bando ha l’obiettivo di proseguire il processo di mappatura e di sensibilizzazione avviato dal progetto pilota dello scorso anno (leggi: Progetto pilota sui cimiteri ebraici d’Europa: 800mila euro per mappatura e proposte di tutela). La Commissione europea prevede di finanziare un singolo progetto. Il termine per la presentazione delle domande è il 30 agosto.

GLI OBIETTIVI

Il progetto vuole estendere la mappatura a ulteriori cimiteri in Europa; alimentare le interazioni tra i vari soggetti interessati alla conservazione dei cimiteri; aumentare la consapevolezza dell'importanza del patrimonio culturale ebraico e della diversità culturale dell'Europa. Il progetto deve identificare buone pratiche di restauri e testare opportunità innovative specifiche. L’azione esaminerà, ad esempio, come i siti di sepoltura ebraici possono offrire l'opportunità a istituzioni educative locali o regionali, organizzazioni culturali e artistiche, a coinvolgere i giovani e a incoraggiarli a sviluppare un sentimento di appartenenza alle tradizioni culturali dell’Europa.

L’azione dovrebbe contribuire agli obiettivi stabiliti dall’Anno europeo del patrimonio culturale e dal Piano d’azione europeo per i beni culturali, attraverso la sensibilizzazione al valore europeo del patrimonio. Dovrà inoltre occuparsi delle questioni relative alla trasmissione della conoscenza del patrimonio culturale alle giovani generazioni, all'acquisizione di competenze associate al patrimonio (ad esempio capacità di recupero) da parte delle nuove generazioni, nonché a modelli di governance partecipativa per il patrimonio culturale tra attori pubblici e privati. L'attività potrebbe anche indicare la via per futuri interventi specifici utilizzando risorse locali, nazionali e dell'Unione europea (ad esempio fondi strutturali e di investimento europei) per attività legate al patrimonio.

Approfondimenti

 

Articoli correlati