“La decisione presa dall’Unesco di non iscrivere Venezia nella lista dei siti a rischio è una buona notizia che rilancia sulla necessità di lavorare per continuare a garantire la tutela di questa realtà cosi unica. Prendiamo questa decisione come uno sprone a confermare la nostra capacità di salvaguardare le tante ricchezze culturali e paesaggistiche che possediamo”. Lo dichiara il Sottosegretario...

Per visualizzare l'articolo integrale bisogna essere abbonati.

Per sottoscrivere un abbonamento contatta gli uffici commerciali all'indirizzo marketing@agcult.it.

Se invece vuoi ricevere settimanalmente una selezione delle notizie pubblicate da AgCult registrati alla Newsletter settimanale gratuita.
 

Articoli correlati