Torna il 20 ottobre la terza Giornata internazionale del paesaggio, organizzata dal Consiglio d’Europa. Quest’anno, il tema della Giornata sarà “Paesaggio e acqua” e ha l’obiettivo di promuovere il valore dell'acqua nel paesaggio.

LA CONVENZIONE

La Convenzione europea del paesaggio è stata adottata dal Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa a Strasburgo il 19 luglio 2000. Si prefissa di promuovere la protezione, la gestione e la pianificazione dei paesaggi europei e di favorire la cooperazione europea. La Convenzione è il primo trattato internazionale esclusivamente dedicato al paesaggio europeo nel suo insieme. Si applica a tutto il territorio: sugli spazi naturali, rurali, urbani e periurbani. Riconosce, pertanto, in ugual misura i paesaggi che possono essere considerati come eccezionali, i paesaggi del quotidiano e i paesaggi degradati. L’Italia ha ratificato la Convenzione europea del Paesaggio con la legge n.14 del 2006.

“Il paesaggio - si legge nel preambolo della Convenzione - è un elemento chiave del benessere individuale e sociale. La sua protezione, gestione e pianificazione comportano diritti e responsabilità per tutti”. E proprio “tutti - esorta il Consiglio d’Europa - sono invitati a celebrare questa Giornata internazionale del paesaggio, in qualsiasi paese”.

 

Articoli correlati