La Sottosegretaria al Mibac, Lucia Borgonzoni, ha visitato il Centro di Geodesia spaziale di Matera, gestito dall'Agenzia Spaziale Italia ASI e da e-geos (Leonardo-Telespazio e ASI). Il centro è il fiore all'occhiello italiano degli studi sull'osservazione della Terra, con un radar dedicato unicamente al contatto satellitare con la Luna. La visita della Sottosegretaria è legata alla ricorrenza del primo sbarco dell'uomo sul satellite terrestre, che Matera, città della cultura 2019, ha voluto celebrare data la storia scientifica che la lega agli studi aerospaziali.

Inoltre, il centro di Geodesia è fondamentale anche per la ricezione e la gestione dei dati provenienti dalla costellazione CosmoSkyMed, ulteriore gioiello della ricerca e dell'industria aerospaziale italiana, i cui dati sono utilizzati in fase sperimentale per il monitoraggio dinamico e programmatico del Parco Archeologico del Colosseo, al fine di estenderlo come best practice tecnologica a tutti i siti Unesco nazionali e internazionali.

 

Articoli correlati