ICOM - la principale organizzazione internazionale che rappresenta i musei e i suoi professionisti - ha presentato una nuova definizione di museo, alternativa a quella attuale adottata nel 2007. La nuova versione sarà valutata e votata durante l’Assemblea Generale di ICOM, che si svolgerà a Kyoto il 7 settembre. Nel percorso che ha portato alla proposta della nuova definizione, ICOM ha invitato i membri e tutte le parti interessate a partecipare formulando idee. Raccogliendo le varie proposte arrivate il Consiglio direttivo dell’ICOM ha presentato la nuova definizione:

I musei sono spazi democratizzanti, inclusivi e polifonici per il dialogo critico sul passato e sul futuro. Riconoscendo e affrontando i conflitti e le sfide del presente, conservano reperti ed esemplari in custodia per la società, salvaguardano ricordi diversi per le generazioni future e garantiscono pari diritti e pari accesso al patrimonio per tutte le persone.

I musei non sono a scopo di lucro. Sono partecipativi e trasparenti e lavorano in partnership attiva con e per le diverse comunità al fine di raccogliere, preservare, ricercare, interpretare, esporre e migliorare la comprensione del mondo, con l'obiettivo di contribuire alla dignità umana e alla giustizia sociale, all'uguaglianza globale e al benessere planetario.

 

Museums are democratising, inclusive and polyphonic spaces for critical dialogue about the pasts and the futures. Acknowledging and addressing the conflicts and challenges of the present, they hold artefacts and specimens in trust for society, safeguard diverse memories for future generations and guarantee equal rights and equal access to heritage for all people.

Museums are not for profit. They are participatory and transparent, and work in active partnership with and for diverse communities to collect, preserve, research, interpret, exhibit, and enhance understandings of the world, aiming to contribute to human dignity and social justice, global equality and planetary wellbeing.

LA PROPOSTA ITALIANA

Anche ICOM Italia ha partecipato alla call internazionale del MDPP (Standing Committee on Museum Definition, Prospects and Potentials)  per la nuova definizione di museo che ha coinvolto tutti i Paesi membri ICOM. Ecco la proposta italiana:

Il Museo è un’istituzione permanente, senza scopo di lucro, accessibile, che opera in un sistema di relazioni al servizio della società e del suo sviluppo sostenibile. Effettua ricerche sulle testimonianze dell’umanità e dei suoi paesaggi culturali, le acquisisce, le conserva, le comunica e le espone per promuovere la conoscenza, il pensiero critico, la partecipazione e il benessere della comunità.

LA DEFINIZIONE ATTUALE

Dalla creazione di ICOM nel 1946, la definizione di museo ebbe un ruolo centrale e divenne un riferimento nella comunità museale internazionale. Secondo lo Statuto di ICOM, approvato nell’ambito della ventiduesima Assemblea generale del 2007, la definizione di museo è la seguente:

Il museo è un’istituzione permanente, senza scopo di lucro, al servizio della società, e del suo sviluppo, aperta al pubblico, che effettua ricerche sulle testimonianze materiali ed immateriali dell’uomo e del suo ambiente, le acquisisce, le conserva, e le comunica e specificatamente le espone per scopi di studio, educazione e diletto.

 

Articoli correlati